QUESTO SITO NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA'

FIBA vs. NBA: qual è il vero basket?

16 AGOSTO
BASKET

Ora che le differenze tra il basket europeo e quello americano stanno diminuendo ci si interroga su quale sia il regolamento giusto per lo sport. Quello che massimizza lo spettacolo come in America o quello che premia l'essenza del gioco come quello Internazionale?

SPORT TODAY

Ci sono alcune differenze tra le regole che si applicano a livello internazionale e il basket che si gioca nel campionato NBA.

In America si cerca di rendere questo sport più spettacolare possibile per venire in contro alle esigenze del pubblico.

Il campo è più grande nella NBA (30m x 17m contro i 28m x 15m) e la linea del tiro da tre punti è più distante dal canestro (7,25m contro 6,75m).

In tutte le competizioni ufficiali (comprese le Olimpiadi) si disputano quattro quarti da 10 minuti ciascuno, mentre negli Stati Uniti la durata di un quarto di gara sale a 12 minuti.

Per quanto riguarda il numero dei falli prima che un giocatore venga allontanato dal campo definitivamente, la differenza è tra i 6 consentiti dalla NBA e i 5 della FIBA. La regola che può maggiormente penalizzare i giocatori provenienti dal campionato professionistico americano è quella dei passi.

Nella NBA i passi in partenza vengono fischiati di rado, con il regolamento FIBA invece bisogna sempre tenere un piede perno.

Fino al 1990 le squadre nazionali statunitensi erano formate da giovani provenienti dai college, erano quindi giocatori non professionisti.

Alle Olimpiadi di Barcellona 1992, dopo una modifica al regolamento FIBA, gli USA decisero di mandare un team di giocatori provenienti dal campionato NBA per riprendersi il titolo sfuggito nel 1988 a Seul.

Allenati da coach Chuck Daly scesero in campo, tra gli altri, Michael Jordan, Larry Bird, Magic Johnson, Karl Malone, Pat Ewing e Charles Barkley.

Il “dream team”, così venne soprannominata questa squadra imbattibile, si aggiudicò la medaglia d’oro senza problemi, battendo tutti gli avversari di oltre 30 punti e segnandone sempre più di 100 a partita.

A distanza di 18 anni da questa singolare impresa, la squadra viene inserita nella Hall of Fame.

Le differenze tra il basket FIBA e quello NBA ... si arriverà ad alzare anche il canestro?

NOTIZIE CORRELATE