MotoGP: ecco che stagione prevede Agostini per Marquez

5 MAGGIO
MOTORI/MOTO/MOTOGP

Il quindici volte campione del mondo è convinto che lo spagnolo della Honda risentirà dei postumi delle cadute di Jerez de la Frontera

SPORT TODAY

Nel Gp del Portimao, dopo lunghi mesi di assenza dalle corse, Marc Marquez ha ottenuto la settima posizione, mentre a Jerez, sul circuito che gli costò la frattura dell’omero nel luglio 2020, il campione della Honda non è stato fortunato.

Sono state infatti due le cadute – rovinose – rimediate in Curva 7 nelle PL3 e in Curva 4 nel warm up. Marquez ha potuto e voluto partecipare alla gara a tutti i costi, ma non è andato oltre il nono posto finale. Nella successiva giornata di lunedi, quando erano in programma i test per tutte le scuderie, ha dovuto alzare bandiera nbianca soltanto dopo 7 giri a causa di una contrattura nella regione della spalla e del braccio destro.

Ovviamente non ci voleva questo contrattempo nel percorso di recupero per l’otto volte campione del mondo, che ha rivelato di non potersi allenare a pieno ritmo per non affaticare troppo l’arto infortunato. 

La leggenda italiana delle due ruote, Giacomo Agostini, che ha da sempre un occhio di riguardo per il pilota catalano,ha parlato del 28 enne di Cervera agli spagnoli di As: “Puoi anche cadere 50 volte e rialzarti, ma questo per lui non era il momento di fare nuovamente una brutta caduta. Anche perché viene da un infortunio importante e complicato“.

Per Agostini, Marquez non dovrà assolutamente avere fretta: “Penso che quest’anno sarà per lui un allenamento per tornare ad essere ciò che è stato. Un motociclista può allenarsi con motocross, piscina, palestra o altro, ma la vista si può allenare solo a 300 all’ora con la propria moto“. E la caduta nelle PL3 potrebbe condizionarlo dal punto di vista mentale: “Credo di sì. Viene da un anno pessimo, fatto di preoccupazioni e di dubbi sul ritorno in pista. Se tutto andrà bene, in tre o quattro gare potrebbe essere lo stesso di prima. Ma una caduta del genere non gli fa bene, anche perché ora tutti vanno molto forte“. ‘Ago’ infine vede complicata una rimonta iridata: “Si tratta di qualcosa di davvero molto difficile, perché per vincere il campionato devi andare al 100%. Neppure Marquez può permettersi di andare al 90% per vincerlo. Quando vince è sempre al limite della caduta“.

Marc Marquez

Getty ImagesMarc Marquez

NOTIZIE CORRELATE