MotoGp, Bagnaia scommette sulla rinascita di Rossi

7 MAGGIO
MOTORI/MOTO/MOTOGP

Nel frattempo, il Dottore ha parlato dei cambiamenti nel suo team con l'arrivo di David Munoz.

SPORT TODAY

Nel 2019, David Munoz ha preso il posto di Galbusera nel team di Valentino Rossi e la metodologia di lavoro è cambiata. Alcuni pensano che la sua Yamaha M1 abbia ricevuto troppe modifiche e il Dottore si è espresso a riguardo: “Abbiamo già parlato con David di questo argomento. Il modo di lavorare con David è cambiato un po’, rispetto a Galbi. Con Galbi, abbiamo guardato molto insieme i dati e anche quello che stavano facendo gli altri piloti Yamaha. Sapevo molto di più sul set-up. Ma poi David mi ha detto: “Concentrati di più sulla guida”. Perché il suo modo di lavorare è diverso. Non so esattamente cosa stia succedendo sulla moto per quanto riguarda l’assetto, o almeno ne so meno rispetto agli anni precedenti. Ma non credo che faremo molti cambiamenti“.

L'arrivo delle gomme Michelin e della centralina unica hanno penalizzato lo stile di Valentino Rossi: “Tendo a pensare che questi pneumatici siano molto morbidi e quindi forse necessitino di uno stile di guida leggermente diverso o di un diverso assetto. Secondo me è più così, vediamo, proveremo a lavorarci su. Alla fine la gomma è uguale per tutti e gli altri riescono a farcela“. 

Nel frattempo, il leader del motomondiale Pecco Bagnaia ha parlato della condizione di Valentino Rossi: "Io vi dico che a viverlo così sembra sempre il Vale di sempre, e penso che fossero tanti anni che non era preparato così. Anche ieri abbiamo girato in moto a Pomposa ed è stato molto competitivo. Lo vedo molto carico. Purtroppo a vederlo in pista sembra faccia molta fatica sul davanti, fatica a fermarsi, però mi ha detto che nei test ha trovato una soluzione che lo ha aiutato tanto, per cui mi aspetto che tornerà a stare nelle prime cinque posizioni, per me lui ha ancora qualcosa da dire in questo sport”.

Il pilota della Ducati è sicuro della rinascita di Rossi: “Lui è stato talmente tanto il più grande di tutti in questo sport ed è così intelligente che saprà perfettamente quando sarà il momento di ritirarsi. Poi è umano anche lui e, anche se non lo dice, accusa un po’ questa cosa che tutti stanno dicendo che deve smettere, che vederlo indietro non è bello. Ma sono sicuro che, anche grazie a queste persone, troverà la forza per tornare davanti”.

 

Valentino Rossi

Getty ImagesValentino Rossi

NOTIZIE CORRELATE