Bagnaia non si nasconde: "Punto al titolo, ora Rossi non fa più paura"

9 APRILE
MOTORI/MOTO/MOTOGP

Il 24enne della Ducati vuole riscattarsi dopo Doha: "Ho commesso un errore che mi è costato molto caro".

SPORT TODAY

Le speranze azzurre in MotoGp, al momento, sono aggrappate a Francesco Bagnaia e alla sua Ducati. L'ex campione del mondo in Moto2 ha 24 anni e dopo 2 anni in ombra ha voglia di sognare il titolo nella massina serie. A Servus Tv, il torinese ha speso splendide parole per Rossi: "E’ grazie a Valentino, a Uccio e a tutti quelli che lavorano nella VR46 che sono arrivato al Mondiale. Allenarsi assieme, giorno per giorno, è un aspetto che mi ha migliorato davvero tanto. Trovarmi in pista contro una leggenda come lui agli inizi mi incuteva molto timore, specialmente quando dovevo sorpassarlo. Ora ho fatto l’abitudine e lo tratto come ogni altro avversario".

Bagnaia non si nasconde: "Essere arrivato in Ducati è stato stupefacente. Guidare una moto di Borgo Panigale in MotoGP è sempre stato il mio sogno, arrivare nel team ufficiale quindi è davvero il massimo. Sono molto felice ed orgoglioso di fare parte di questo progetto. Rispetto al team Pramac la maggiore differenza è la pressione. Ora devo puntare a vincere il titolo, prima pensavamo solo ad una gara alla volta".

Sul Gp di Doha, Bagnaia ha qualche rimpianto: "Purtroppo la gara di non è andata come speravo. Non sono riuscito a partire bene e al primo giro mi sono ritrovato al decimo posto. Ho perso parecchio tempo per cercare di recuperare terreno e alla fine ho commesso un errore che mi è costato molto caro". La testa però è già a Portimao, prossima gara del MotoGp in programma il 18 aprile.

Pecco Bagnaia

Getty ImagesPecco Bagnaia

NOTIZIE CORRELATE