Sport Today
Simone Zaza - Torino Fiorentina

Simone Zaza fa mea culpa

L'attaccante del Torino ha parlato della sua stagione: ?Negli ultimi due anni potevo fare meglio. E? colpa mia?.

SPORT TODAY

Il discorso salvezza di fatto non è ancora chiuso, ma il pareggio ottenuto mercoledì sera dal Torino contro il Verona ha permesso i granata di tenere le più dirette concorrenti a debita distanza.

Per gli uomini di Moreno Longo sono sei i punti di vantaggio sul terzultimo posto, quando mancano solo tre partite alla fine del campionato, il che vuol dire che il traguardo è ormai a portata di mano.

A realizzare la rete che è valsa l’1-1 contro gli scaligeri è stato un Simone Zaza che, una volta di più, ha dimostrato di voler finire la stagione in crescendo. Protagonista di un’annata scivolata via tra tanti alti e bassi, dopo il lockdown ha proposto prestazioni importanti e tanto il goal siglato di testa contro l’Hellas, quanto quella di qualche partita fa nello scontro diretto contro il Brescia, potrebbe avere un peso specifico importante nella corsa che porta alla permanenza in A.

L’attaccante granata, intervistato ai microfoni di Sky dopo il triplice fischio finale della sfida con il Verona, ha ammesso di pretendere di più da se stesso.

“Sono il primo a sapere che negli ultimi due anni ho giocato al di sotto delle mie possibilità. Potevo fare meglio. Sono venuto al Torino con grande voglia, ma mi hanno messo fuori e non ho saputo reagire. E’ colpa mia. Quest’anno è successo il contrario e mi prendo le mie responsabilità”.

Zaza è molto legato al Torino. A gennaio c’era la possibilità di raggiungere Conte all’Inter, ma ha deciso di restare in granata.

“So che c’era la possibilità, in ogni sessione di mercato si parla sempre di diverse squadre. Io al Torino sto bene, si è detto che volevo andarmene, ma io ho sempre fatto bene dove sono stato, a parte l’avventura al West Ham. Vorrei giocare di più, è normale. Non devo dimostrare nulla a nessuno, se non a me stesso, ai compagni e all’allenatore”.

Simone Zaza - Torino Fiorentina

Getty