Pirlo, sms alla Juve: "Le piccolezze portano punti"

27 FEBBRAIO
CALCIO/SERIE A

Andrea Pirlo sul pareggio della Juve a Verona: "Quando sei in vantaggio queste partite devi portarle a casa, ma essere stanchi è normale".

SPORT TODAY

Mezzo passo falso per la Juventus, fermata sul pari dal Verona e che vede ridursi le proprie chances nella corsa Scudetto.

Andrea Pirlo, al termine del match, ha parlato ai microfoni di 'DAZN'. "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e sporca, l'avevamo interpretata bene passando anche in vantaggio. In occasione del pari ci è mancata aggressività per accorciare prima, sono piccolezze che i giovani ancora non capiscono e che ti fanno portare a casa punti".

"Quando sei in vantaggio queste gare devi cercare di portarle a casa, ci mancavano tanti giocatori d'esperienza, c'erano tanti giovani, ho chiesto a Cristiano Ronaldo e Alex Sandro di farsi sentire. Peccato, dovevamo sfruttare meglio l'occasione".

"Passare alla difesa a 4? Sì, ci ho pensato, ma guardando in panchina non avevo giocatori di ruolo. Ho messo Di Pardo che è più un quinto che un terzino, quando abbiamo iniziato a perdere aggressività  soprattutto con Chiesa e Demiral è arrivato qualche pericolo. Ma non avevo l'opportunità di cambiare".

"Avevamo deciso di giocare 3-4-1-2 per fare una pressione più alta con Ramsey dietro Kulusevki e Ronaldo, poi nella ripresa siamo calati e sono arrivate più occasioni loro dagli esterni".

"Sapevamo che l'intensità del Verona ci avrebbe fatto sprecare tante energie, ma stiamo giocando tante partite ravvicinate ed è normale che dopo un po' arrivi stanchezza. Da inizio stagione giochiamo ogni 3 giorni, l'importante è guardare partita dopo partita e vedere dove saremo".

"Contro il Verona è sempre difficile, devi pensare velocemente prima che ti arrivi la palla e che ti vengano addosso. Avevamo previsto di soffrire, peccato non aver gestito il vantaggio".

"La costruzione dal basso può darci vantaggi, anche perchè non abbiamo punte per tenere palla, oggi però era difficile".

"Avere giocatori come Morata e Dybala farebbe molto comodo a noi o a tante altre, ora siamo in emergenza e cerchiamo di lavorare bene con quelli che abbiamo".

Andrea Pirlo

Getty ImagesAndrea Pirlo

NOTIZIE CORRELATE