QUESTO SITO NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA'

Diamanti su Pirlo: "Ha più personalità di Cristiano Ronaldo"

25 AGOSTO
CALCIO/SERIE A

Alessandro Diamanti promuove la decisione della Juventus di affidare la panchina ad Andrea Pirlo: “Ha un talento infinito”.

SPORT TODAY

Una lunghissima carriera fatta di tanta gavetta, ma anche tanta Serie A, Nazionale ed esperienze all’estero importanti. Alessandro Diamanti sta vivendo una seconda giovinezza in Australia con il Western United FC, compagine della quale è capitano, oltre che leader tecnico.

L’ex fantasista di Livorno, Bologna, Fiorentina ed Atalanta, in una lunga intervista rilasciata al 'Corriere dello Sport', ha ammesso di non avere rimpianti legati al mancato approdo in una big. “Mah. Comunque ho fatto 200 partite e passa in serie A, 50 in Premier League, ho giocato in una grandissima squadra cinese, in squadre estremamente importanti in Italia come Bologna, Fiorentina, Atalanta, Palermo e voglio metterci anche il Livorno, e allora ti dico che a me non manca niente. Non è mai mancato niente. Anche perché nella Juventus e in altre due grandi squadre non ci sono andato a giocare per scelta”.

Diamanti in carriera ha rifiutato la Juventus per restare fedele al Bologna. “No, si, no, si, no, sì, e poi alla fine non se n’è fatto niente. E un’altra volta non ci sono andato per riconoscenza nei confronti del Bologna, che l’anno prima mi aveva consentito di giocare in nazionale”.

La Juve intanto è ripartita da Andrea Pirlo. “Pirlo può fare tutto nella vita, ha un talento infinito ed è talmente intelligente che se gli dai una macchina di Formula uno, dopo tre mesi te lo trovi a rendere la vita difficile anche a Hamilton. Andrea è un predestinato, e se a ciò aggiungi che è umile, che sa mettersi in discussione e che il calcio ce l’ha nella testa puoi già pensare che vincerà anche da allenatore”.

Diamanti vede bene Pirlo ad allenare Cristiano Ronaldo. “Benissimo. Prima di tutto perché Andrea ha più personalità di Ronaldo, poi perché è una persona che con tre parole ti può aprire un mondo. Nel calcio contano gli esempi e i concetti, non le prediche. Vuoi sapere la verità? A me piacerebbe essere un uccellino e ascoltare quello che si diranno. Ci sarebbe da divertirsi a sentire uno scambio di idee tra un ex numero uno e un numero uno di oggi”.

Mentre la Juventus ha deciso di affidarsi a Pirlo, in casa Inter è ancora tutto da scrivere il futuro di Conte. “Non mi sono fatto nessuna idea, quello che c’è dietro a questa storia non posso e non mi interessa conoscerlo, io ho solo un pensiero su Conte allenatore. Che sia il miglior allenatore italiano. E me lo hanno confermato tutti i giocatori che ha avuto”.

Pirlo

Getty ImagesPirlo

NOTIZIE CORRELATE