Sport Today
Zenit Cup

La Coppa di Russia allo Zenit: il trofeo cade e si rompe

Scena surreale nel corso della premiazione per la conquista della Coppa di Russia. Il capitano dello Zenit fa cedere il trofeo che si rompe.

SPORT TODAY

Prima il trionfo in campionato, poi quello in Coppa di Russia. Quella dello Zenit è stata una stagione esaltante. Dopo aver letteralmente dominato la Prem'er-Liga, sabato sera è arrivato un secondo importante successo.

Gli uomini guidati da Sergej Semak infatti, si sono imposti ad Ekaterinburg nella finalissima contro il Khimki che assegnava la Coppa nazionale. La partita è stata estremamente tirata e a deciderla è stato un calcio di rigore trasformato all’84’ dal bomber Dzyuba.

Dopo il triplice fischio finale c’è stata ovviamente la premiazione che ha dato il via alla festa dei giocatori ma, proprio nel momento più solenne della cerimonia è accaduto l’irreparabile. Il capitano dello Zenit, l’ex bandiera del Chelsea Branislav Ivanovic, nel sollevare il trofeo al cielo si è sbilanciato e l’ha fatto cadere al suolo. La cosa già sarebbe di per se clamorosa, ma a rendere il tutto più grave è stato un particolare: la Coppa di Russia è di cristallo.

Dopo il tonfo, molti elementi dello staff tecnico e molti giocatori, si sono messi le mani nei capelli, il tutto mentre Ivanovic ha inizialmente cercato di nascondersi in mezzo al resto del gruppo.

Fortunatamente il trofeo non è andato in frantumi, ma la parte superiore è andata distrutta. Infatti, quando la Coppa è stata risollevata al cielo, proprio la parte superiore era mancante e non figura nemmeno nelle ultime foto che lo Zenit ha dei due trofei vinti in stagione.

Zenit Cup

Zenit TV