F1, Vettel: "Arrivare davanti alla Ferrari? Nessuna vendetta"

5 MARZO
MOTORI/FORMULA-1

"Nessuna vendetta, non mi motiva", ha ammesso il tedesco

SPORT TODAY

Sebastian Vettel ha bene in mente l’obiettivo da perseguire con l’Aston Martin: migliorare il grado di competitività della monoposto rispetto ai vari competitor. Nessuna vendetta, chiaramente a livello sportivo, per il quattro volte campione del mondo nei confronti della Ferrari.

“Ci sentiremo bene se facciamo bene – ha ammesso Vettel, intervistato da Top Gear, parlando appunto della Ferrari – Ovviamente vogliamo finire davanti, ma vogliamo finire davanti a tutti loro. Quindi non importa di che colore c’è dietro di noi, importa chi è di fronte a noi. Non la considero una sorta di vendetta, non mi motiva”.

Sulla domanda se riuscirà anche l’Aston Martin in questo 2021 avincere un Gp come successo lo scorso anno a Sakhir, vettel risponde: “Dipende un po’ da dove siamo, da quanto saremo competitivi sin dall’inizio. Ovviamente, al giorno d’oggi, ogni squadra in Formula 1 è ad un livello molto alto, quindi gli errori sono praticamente inesistenti. Quindi è molto difficile rompere la forza sui primi due o tre gradini del podio. Ma è quello che stiamo cercando di sfidare”.

SebastianVettel - cropped

Getty ImagesFerrari driver Sebastian Vettel

NOTIZIE CORRELATE