QUESTO SITO NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA'

Ciclismo, Pogacar punta al 2022: "Vorrei correre il Giro d'Italia"

12 OTTOBRE
CICLISMO

Lo sloveno Tadej Pogacar vorrebbe giocarsi le proprie carte in tutti i 3 grandi giri della stagione 2022, ma le energie fisiche impongono delle scelte di natura tecnica e strategica.

SPORT TODAY

Tadej Pogačar (UAE Team Emirates) ha fatto la storia in Lombardia, vincendo la sua seconda corsa monumento della stagione. Questo, insieme al Tour de France, lo accomuna a due leggende del ciclismo del passato come Eddy Merckx e Fausto Coppi. Ora, lo sloveno si sta riposando e sta già pensando al 2022.

"Preferirei correre in tutti e tre i grandi giri, ma non è possibile", ha detto Pogacar, come riportato da “In de Leiderstrui”. Sa bene infatti che sia lui che la sua squadra si concentreranno principalmente sul Tour de France la prossima stagione. "La priorità è il Tour, ma forse posso aggiungerne uno", ha continuato il due volte campione della Grande Bouclé.

"Mi piacerebbe correre il Giro d'Italia, ma non so quale sarà il mio programma", ha dichiarato Pogi, che sa che quella doppietta è la più difficile da fare. Inoltre, gareggiaren ella Corsa Rosa lo metterebbe fisicamente in svantaggio per la sua successiva partecipazione in Francia. Dunque, potrebbe essere che ritorni alla Vuelta a España, dove nella sua unica partecipazione è stato 3 ° nel 2019.

"Il mio sogno è quello di godermi il ciclismo. Se non mi diverto più, non devo più pormi obiettivi", ha concluso Pogacar, che mira a continuare a dimostrare le sue qualità nelle corse di tre settimane, in quelle di una settimana o nelle classiche. "Per essere competitivo devi essere bravo in tutto", ha concluso lo sloveno.

Tadej Pogacar

Getty ImagesTadej Pogacar

NOTIZIE CORRELATE