Sport Today
Alessandro Pistone, Everton

Inter, l'ex Pistone ora ha una piadineria

L'ex giocatore dell'Inter oggi è socio fondatore di un locale milanese: "Roberto Carlos fenomeno, ma volle andare via lui".

SPORT TODAY

Milanese, classe 1975. Ha fatto parte dell'Italia Under 21, di quella Olimpica, di Newcastle ed Everton. Ma tutti si ricordano di Alessandro Pistone per un solo motivo. Per essere stato confermato dall'Inter al posto di Roberto Carlos, probabilmente il terzino sinistro più forte degli ultimi vent'anni. Tutto falso.

Già nel 2017 Pistone aveva evidenziato come la storia per cui Hodgson, nel 1995 tecnico dell'Inter, avesse scelto lui per lasciare partire Roberto Carlos fosse solo una menzogna. Ora l'ex nerazzurro conferma la sua versione, a 23 anni dall'addio di Roberto Carlos a Milano (meneghino solamente nel 1995/1996).

Intervistato da Il Posticipo, Pistone ha raccontanto ancora una volta il dubbio Roberto Carlos: "E' stato lui a volersene andare. La società ha deciso di lasciarlo andare, non è giusto e nemmeno sensato trattenere un giocatore che non vuole rimanere. Roberto Carlos era un fenomeno, ma la società ha preso quella scelta".

Come molti giocatori che hanno militato in Serie A negli anni '90, anche Pistone è uscito dal mondo del calcio: "La vita cambia in peggio. Quando stacchi ti rendi conto di quanta fortuna hai avuto ad aver fatto parte di quel mondo dorato. Ad alti livelli sei circondato da persone che hanno fatto le cose per te".

Attualmente Pistone è diventato il socio investitore di un locale milanese specializzato nella piadina romagnola: "Prima ero distaccato, ora mi diverto. Mi piace stare al bancone perché adoro il contatto, scambiare due chiacchiere con le persone. La maggior parte sono degli habitué che lavorano negli uffici":

 

 

 

 

Alessandro Pistone, Everton

Getty Images