SPORT USA/NBA

Durant applaude i Bucks: "Pronti per una dinastia"

22 LUGLIO
SPORT-USA/NBA

Il leader dei Nets: "Sono una squadra incredibile e che ha lottato molto negli ultimi anni per arrivare fino a qui".

SPORT TODAY

I Bucks si sono laureati campioni Nba grazie a uno straordinario Giannis Antetokounmpo, nominato Mvp delle finali. Il greco e compagni hanno battuto i Suns di Paul e Booker ma tra gli sconfitti della stagione ci sono anche i Nets di Durant, Irving e Harden, considerati i favoriti per il titolo a inizio anno.

I Nets invece, complice anche qualche infortunio di troppo, hanno fallito. A proposito dei Bucks campioni, Kevin Durant non ha dubbi: "Vedere alcuni amici diventare campioni è stato bello. Questo tipo di esperienza non capita a tutti. Poi, quando vedi una squadra giovane come Phoenix — che tutti hanno messo nel dimenticatoio per cinque anni e che ora è una contender a tutti gli effetti — è stato bello. Penso che in futuro i Suns saranno ancora al top ad Ovest. Milwaukee è la squadra campione ed è ormai vista come una dinastia: ha avuto una continuità impressionante negli ultimi anni, hanno continuato a progredire e migliorare anno dopo anno. È qualcosa da apprezzare".

Un campione come Durant non può ritenersi soddisfatto della stagione dei Nets ma ha riconosciuto la forza dei Bucks, il team che ha eliminato Brooklyn: "Non ci sono vittorie morali perché l’unica cosa che vuoi da giocatore è arrivare fino in fondo ai Playoff. Abbiamo capito quanto siamo stati bravi e il nostro obiettivo non era spingere i Bucks al limite, ma era quello di batterli. Purtroppo non ci siamo riusciti. Complimenti ai Bucks, sono una squadra incredibile e che ha lottato molto negli ultimi anni per arrivare fino a qui. Ho solo tanto rispetto per loro".

Kevin Durant

Getty ImagesKevin Durant, trascinatore dei Brookyn Nets

NOTIZIE CORRELATE