QUESTO SITO NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA'

NBA, Steve Kerr: “Nel primo tempo non eravamo noi”

20 OTTOBRE
SPORT-USA/NBA

"Questa squadra lotterà fino all’ultimo in ogni partita e abbiamo i mezzi per fare bene”

SPORT TODAY

Non era iniziata nei migliori dei modi la partita per Golden State. Steve Kerr poco soddisfatto dei suoi, dava segni di impazienza, ma poi dopo l'intervallo le cose sono radicalmente cambiate.

Golden State Warriors espugna lo Staple Center di Los Angeles portandosi a casa la prima vittoria della stagione. Eppure come detto, alla fine dei primi due quarti gli Warriors erano in svantaggio, una situazione figlia di disattenzioni che non sono piaciute a Steve Kerr, come racconta nell’intervista del post partita:

“Nella prima metà della partita non eravamo noi, non riuscivo a riconoscere la mia squadra: abbiamo fatto alcuni errori che abbiamo pagato, non riuscivamo a fare quello di cui siamo capaci. Dopo l’intervallo abbiamo giocato molto meglio, con una buona difesa e abbiamo capitalizzato ogni azione offensiva: c’è la soddisfazione di aver lottato fino all’ultimo, cosa di cui ero convinto sin dal primo giorno di preaseason. Questa squadra lotterà fino all’ultimo in ogni partita e abbiamo i mezzi per fare bene”.

Negli spogliatoi il coach ha motivato a dovere la squadra che dal confronto ne è uscita molto più combattiva e attenta. Steve Kerr ha tirato fuori il meglio dalla sua squadra e cercherà di farlo anche nella notte tra giovedì e venerdì, quando gli Warriors affronteranno in casa i Clippers.

Steve Kerr

Getty ImagesSteve Kerr

NOTIZIE CORRELATE