SPORT USA/NBA

Bucks già spalle al muro

11 LUGLIO
SPORT-USA/NBA

Sotto 0 a 2, Milwaukee non ha alternative alla vittoria in gara 3 per tenere aperta la finale Nba.

FILIPPO RE

E’ stato un inizio di serie da dimenticare per i campioni della Eastern Conference che, nonostante il contributo del loro leader Giannis Antetokounmpo, sono tornati nel Wisconsin con due sconfitte piuttosto nette sul groppone.

I Bucks si trovano quindi già all’ultima spiaggia in vista di gara 3 perché, in caso di nuovo ko, sarebbe praticamente impossibile rimontare uno svantaggio di 0 a 3.

Il roster allenato da Mike Budenholzer non ci appare così inferiore a quello dei Suns tuttavia la franchigia dell’Arizona ha finora messo in mostra una organizzazione e un desiderio di mettersi al dito l’anello Nba decisamente superiore alla formazione avversaria.

In particolare, sta splendendo la stella di Chris Paul che, a 36 anni compiuti, si trova davanti all’occasione della vita per aggiudicarsi finalmente il titolo: il nativo della Carolina del Nord si sta rivelando come il direttore d’orchestra ideale per un gruppo giovane che è migliorato in modo esponenziale sotto la sua guida.

Tornando all’attualità, è lecito attendersi una reazione da Milwaukee davanti al proprio pubblico e, non a caso, i bookmakers si sono schierati in favore dei padroni di casa in apertura, scelta che ci trova d’accordo.

L’auspicio per i Bucks è quello di mettere in campo una maggiore intensità, specialmente dal punto di vista difensivo dopo aver subito ben 236 punti complessivi nelle prime due sfide; in aggiunta, il calore del Fiserv Forum dovrebbe trasmettere quell’entusiasmo che è mancato nella trasferta in Arizona.

Nell’augurarvi una buona domenica, il nostro consueto suggerimento è di seguire lo spettacolo del basket Nba sul sito di Goldbet.

FILIPPO RE
Giannis Antetokounmpo

Getty ImagesGiannis Antetokounmpo

NOTIZIE CORRELATE
FILIPPO RE