SPORT USA/NBA

Bucks campioni Nba dopo 50 anni: Giannis leggendario

21 LUGLIO
SPORT-USA/NBA

Antetokounmpo viene nominato MVP delle finals grazie ai 50 punti messi a segno nell'ultima gara vinta 105-98.

SPORT TODAY

Sono passati ben 50 anni ma adesso il lungo digiuno è finito: i Milwaukee Bucks sono campioni Nba per la seconda volta nella loro storia. Giannis Antetokounmpo ha interrotto la maledizione, trascinando la squadra sotto 2-0 nelle finals a un'incredibile rimonta e realizzando 50 punti nel match che ha chiuso i conti 4-2 con il punteggio di 105-98.

I Bucks partono fortissimo nel primo quarto, vinto 29-16. Suns male al tiro nei primi 12' con 7/24. Il secondo quarto è tutta un'altra storia, Chris Paul realizza 13 punti, gli stessi messi a segno da Antetokounmpo e compagni. I Bucks reagiscono e chiudono avanti il terzo quarto, con le due squadre pari a 77 punti: il greco è scatenato e mette a segno 20 punti nel terzo.

L'ultimo e decisivo quarto è combattuto ma i Bucks prendono il largo e questa volta Antetokounmpo è infallibile ai liberi. Nulla da fare per i Suns, Milwaukee può festeggiare il secondo titolo dopo con il primo vinto nel 1971, all'epoca del leggendario Kareem Abdul-Jabbar.

Come detto in precedenza, questa volta la scena la ruba tutta Antetokounmpo, autore di 50 punti, 14 rimbalzi e 5 stoppate e nominato MVP delle Finals all'unanimità. Middleton si prende solo 13 tiri, chiudendo con 17 punti. Per i Suns brilla Chris Paul(26 punti) mentre delude Booker, che chiude con 19 punti ma anche 6 palle perse in 46 minuti di gioco, tirando solo 8/22 dal campo.

Bucks

Getty ImagesBucks

NOTIZIE CORRELATE