QUESTO SITO NON RAPPRESENTA UNA TESTATA GIORNALISTICA IN QUANTO VIENE AGGIORNATO SENZA ALCUNA PERIODICITA'

Napoli, ultima chiamata: senza Europa difficile tenere i big

28 FEBBRAIO
CALCIO/SERIE A

I partenopei sono chiamati a trovare una continuità di risultati nella parte finale della stagione

SPORT TODAY

Il Napoli ora ha l’obbligo morale di non far finire a febbraio il campionato post scudetto. La sfida contro il Sassuolo diventa così la più importante della stagione, quella dove tutti si aspettano la svolta. Vincere servirebbe per rimettersi in scia per la corsa all’Europa. La Champions era l’obiettivo minimo ad inizio stagione, in quanto nessuno pretendeva a priori il bis tricolore. Ora anche il quinto posto potrebbe diventare valevole per l’accesso alla massima competizione europea, che dall’anno prossimo cambierà format. De Laurentiis ha scelto di affidarsi a un terzo tecnico proprio nel disperato tentativo di provare a dare un’ultima scossa a squadra e ambiente, ormai quasi rassegnati.

Napoli, chi può partire senza Europa

Il Napoli è costretto a ragionare di partita in partita, senza guardare la classifica. Oltre a questo, il finale di stagione influirà anche sul futuro. Senza un posto in Europa i big della squadra potrebbero tranquillamente decidere di allontanarsi da Napoli. Il futuro di Osimhen sembra già segnato, ma in ogni caso l’emergenza rischia di diventare tecnica, non economica. Il procuratore di Kvaratskhelia ha già dichiarato che se ne parlerà a maggio, quindi il piazzamento peserà molto. Il georgiano chiaramente ambisce a grandi palcoscenici e non giocare la Champions League per lui potrebbe essere un problema.

Victor Osimhen, Napoli

Getty ImagesVictor Osimhen, Napoli

NOTIZIE CORRELATE